BackBackMenuCloseChiudiPlusPlusSearchUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB CorporationBcorp /* ULULE BRAND LOGOS */

I live in Vaccarizzo

Facciamo rinascere il borgo di Vaccarizzo di Montalto Uffugo

A proposito del progetto

Siamo una comunità di un borgo di 500 anime nell'entroterra calabrese, Vaccarizzo di Montalto Uffugo, che ha scelto di ripartire dalle proprie risorse materiali e immateriali per valorizzare una frazione incastonata tra montagna e collina, un tempo centro vitale dell'economica dell'intero comune.

Oggi ci mettiamo in gioco per ripopolare case, vie e botteghe, attirando nuovi abitanti e sviluppando un ecosistema economico in grado di unire tradizione e innovazione.  Abbiamo trasformato pian piano una comunità in una squadra!

COME TUTTO E' INIZIATO

"I live in Vaccarizzo" è il nome del laboratorio di trasformazione sociale avviato a febbraio 2019 grazie alla sperimentazione internazionale indetta dal MIT di Boston per testare la Teoria U come metodo utile a risolvere il problema dello spopolamento dei borghi italiani. Tra 10 borghi italiani Vaccarizzo di Montalto è stato selezionato per la grinta e l'entusiasmo creativo della nostra comunità che unisce vecchie e nuove generazione nella mission di riqualificare e valorizzare il borgo incentivando il ripopolamento. La partecipazione alla sperimentazione ci ha consentito oggi di diventare punto di riferimento a livello nazionale per la risoluzione del problema dello spopolamento, che affligge innumerevoli realtà italiane.

Abbiamo scoperto che applicando creatività e senso di responsabilità alla nostra vita di comunità, ogni bisogno che avvertiamo può trasformarsi in opportunità di crescita personale, di gruppo e di società. Abbiamo affrontato 4 step formativi con docenti provenienti da tutta Italia e lavorato per costruire le basi del nostro futuro  attraverso un processo di co-creazione che oggi dà i frutti concreti del nostro impegno.

Abbiamo preso in mano il nostro futuro e scelto di costituire una cooperativa di comunità capace di riattivare un ecosistema produttivo nel borgo di Vaccarizzo e, come prima azione, aprire una bottega di eccellenze del territorio, in grado di fornire servizi essenziali ai cittadini, promuovere le risorse di cui disponiamo, ma soprattutto dare un segnale forte di ripartenza,attivando ingegno ed empatia sociale.

Tra le azioni che abbiamo compiuto c'è il censimento  censimento degli immobili abbandonati e la programmazione della loro vendita o del loro affitto a lungo e breve termine con la collaborazione dei proprietari. Agli immobili uniremo i terreni non coltivati, per promuovere la permacultura come attività primaria del borgo. Insieme a ULULE abbiamo dato il via al nostro crowdfunding per far sì  che da tutti i Paesi del mondo ciascuno possa partecipare e dire a gran voce "I live and believe in Vaccarizzo".

Ora ci serve il tuo supporto per costituire la cooperativa (di cui potrai entrare a far parte anche tu versando 50 euro) e aprire la bottega. Vaccarizzo è l'esempio concreto che l'unione tra volontà e compenteze possa far rinascere le piccole realtà italiane che oggi sono in fase di spopolamento. Partecipa anche tu alla trasformazione!

SEGUICI:

Facebook: https://www.facebook.com/IliveinVaccarizzo/

A cosa serviranno i fondi ?

Maggiori saranno le risorse, maggiori saranno i risultati che potremo raggiungere!

In base agli importi che otteremo realizzeremo le seguenti azioni strategiche:

- I primi 4.000 euro ci consentiranno di costituire la cooperativa di comunità, grazie al contributo dei cittadini ma anche di tutti coloro i quali vivono in altre realtà italiane o all'estero e vorranno sostenere la nostra iniziativa. In particolare:

  • circa 1.000 € per spese di costituzione e registrazione della cooperativa
  • circa 900 € per la stipula di un'assicurazione sia civile che infortuni che copra i soci che svolgeranno attività per la cooperativa (durata annuale per un numero di 30 soci regolarmente attivi);
  •  circa 1000 € per la realizzazione dei primi materiali informativi (borchure del borgo, video, foto, materiale multimediale ecc) da utilizzare per la sensibilizzazione face to face, magliette e gadget che serviranno a promuovere le attività e il borgo;
  • circa 200 € per il rinnovo del dominio e dell'hosting di www.iliveinvaccarizzo.com e servizi ad esso legati, (preventivo derivante dal costo reale affrontato per l'acquisto del dominio attuale);
  • circa 200 € per varie ed eventuali (costi di cancelleria, comunicazioni telefoniche, ecc);
  • circa 700 € saranno accantonati nel conto corrente della cooperativa per essere adoperati in caso di costi improvvisi e/o non preventivati.

Raggiungendo 8.000 € allora potremo anche procedere con

  • apertura della bottega del borgo (comprese le spese relative agli adempimenti burocratici e alle intestazione delle utenze)
  • arredi e attrezzature della bottega
  • prima fornitura di prodotti da vendere

Se raggiungeremo i 10.000 € e oltre, potremo inoltre procedere con

  • copertura delle spese di gestione del primo anno di attività
  • realizzazione di campagne pubblicitarie e pagamento on e offline

Se raggiungeremo i 15.000 € e oltre, potremo pure procedere con

  • eventuali consulenze da parte di professionisti a supporto delle ulteriori fasi di realizzazione del progetto "I live in Vaccarizzo"

A proposito del progettista

Siamo una comunità di 500 abitanti, ciascuno impegnato nella realizzazione del progetto di ripopolamento di Vaccarizzo di Montalto Uffugo. 

A farci da project manager c'è Roberta Caruso, imprenditrice filosofica che ha inserito il nostro borgo all'interno della sperimentazione internazionale del MIT. Si occupa della progettazione, delle relazioni con gli enti e i privati e della gestione del team. Insieme a lei ci sono altri neo professionisti del borgo, come Marialaura Lauria, la nostra traduttrice che ci consente di avere un profilo internazionale nella comunicazione, Algiro Martino, laureando in geologia che si occupa delle strategie che legano sviluppo del borgo a valorizzazione del patrimonio naturalistico di Vaccarizzo, Concetta Porchia, l'anima che fa da stakeholder della comunità per le attività creative, Antonio e Davide Lauria, che si occupano degli aspetti formali del progetto, Stefano Raso, editore e manager della parte editoriale del progetto. 

Il team è però composto da centinaia di persone. Tra gli abitanti abbiamo creato dei micro team che si occupano del censimento dei locali e delle case, di quello dei terreni agricoli abbandonati, della raccolta delle idee e dei progetti imprenditoriali. 

A fare da supporto al nostro lavoro ci sono poi professionisti esterni che hanno fatto da guida alla sperimentazione della Teoria U, come il team degli architetti di BRIT, startup bolognese che si è occupata della nostra formazione e Giada Mete, architetto che gestisce gli aspetti legati al recupero dell'estetica del borgo.

In questi mesi, però, innumerevoli sono stati i supporti e i visitatori che ci hanno manifestato vicinanza e interesse, dai ricercatori universitari come quelli provenienti dal Pakistan e dall'Università di Ferrara, ai viaggiatori ispirati dalla nostra storia e venuti da diverse parti d'Italia...e addirittura in moto dall'Australia come si vede dal video testimonianza che ci ha lasciato il nostro amico Imre

Da febbraio abbiamo lavorato duramente per arrivare al punto in cui siamo oggi, creando occasioni di socialità, commedie teatrali, giornate di trekking ecologico in montagna, incontri con i presidenti nazionali e regionali di LegaCoop, lezioni per far conoscere in dettaglio il funzionamento delle cooperative di comunità, serate di intrattenimento per le vie del borgo e tanto altro, grazie soprattutto al supporto dell'Associazione culturale e di riscoperta delle tradizione Vaccarizzo, che da anni si occupa di rigenerazione di questa realtà e che per prima ha sposato la mission dell'intero progetto di ripopolamento. 

Segui tutto ciò che abbiamo fatto sulla nostra pagina facebook: https://www.facebook.com/IliveinVaccarizzo/

Share Seguici