BackBackMenuCloseChiusoPlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

Il Contagio

portare a teatro un opera tratta dal il romanzo “Dracula” di Bram Stoker

A proposito del progetto

Teatro è diffusione della cultura, è sperimentazione, è esperienza da vivere assieme! Pero è sempre più difficile per giovani ottenere finanziamenti per produrre qualcosa di nuovo affascinante e che riporti i ragazzi a teatro.

Per questo cerchiamo IL VOSTRO AIUTO vogliamo fare una grande spettacolo teatrale, con una tournè per tutta italia.

CHI SIAMO: La compagnia Nasce come Associazione Culturale nel 2004 per volontà di un gruppo di studenti dell’Università Statale di Milano appassionati di teatro e si costituisce ufficialmente come COMPAGNIA TEATRALE FORMELINGUAGGI nel 2006

LO SPETTACOLO:  “Il Contagio” è ispirato ad un classico della letteratura europea: il romanzo “Dracula” di Bram Stoker. In particolare si concentra sull’episodio del viaggio per mare, dalla Transilvania a Londra, dando voce ad alcuni temi ancestrali come la paura dell’ignoto e il confronto con lo straniero, lo sconosciuto, l’altro.

PER SAPERNE DI PIÙ

http://www.ilcontagio.it/

https://www.facebook.com/pages/Il-contagio/582299765130753?ref=ts&fref=ts

https://twitter.com/il_contagio

http://www.youtube.com/user/omarnedjari?feature=watch

A cosa serviranno i fondi ?

Entrate a far parte del mondo della produzione teatrale. Sarà in fatti grazie ai vostri fondi che  avremo la possibilità di produrre questo spettacolo teatrale.

IN SOSTANZA I VOSTRI SOLDI SERVIRANNO:

A) Poter vedere in scena uno splendido spettacolo, di un nuovo genere di teatro, che non potrà esistere senza il VOSTRO sostegno.

B) Sostenere l'arte e lo spettacolo aiutandoci a realizzare un progetto che  darà lavoro a tutto il cast e lo staff di produzione de il contagio.

C) Riportare i giovani a teatro regalare a tutti gli appassionati una nuova rappresentazione, una nuova storia, un nuovo sogno.

A proposito del progettista

Credo molto in questo spettacolo ed in questo rivoluzionario progetto.

Io mi occuperò dettagli tecnici della produzione e della campagna di promozione. Ma credo che sia più importante conoscere i veri artisti che sono alla base di questa grande idea:

IL REGISTA : "OMAR NEDJARI" Nasce a Milano. Tra i suoi maestri, nomi importanti del teatro internazionale quali Peter Stein, Lev Dodin, Luìs Pasqual, Luca Ronconi, Stefano De Luca, Ute Lemper, Andrea Jonasson, Serena Sinigaglia e Carmelo Rifici. Inizia la sua carriera recitando con artisti quali Giulia Lazzarini, Marcello Bartoli, Franca Nuti, Giancarlo Dettori, Marise Flach e successivamente dirigendo attori come: Antonio Zanoletti, Ruggero Dondi, Anna Priori, Michele Bottini, Lidia Costanzo, Alberto Faregna. Infine si dedica al lavoro di autore ("I Servi", "Francesco e il Sultano", "Per Virtù del fuoco", "il Perturbante", ospitato nel 2009 dall'Arlecchino d'oro di Mantova e “Shakespeare a Pezzi” rappresentato al teatro Dal Verme di Milano) e, nel 2005 vince il premio Ernesto Calindri per la drammaturgia. Dal 2010 è assistente di regia presso il Teatro stabile di Sardegna e il Piccolo Teatro di Milano. Nel 2003 ha iniziato il suo percorso, tuttora in atto, come membro della Compagnia Teatrale Formelinguaggi.

GLI INTERPRETI:

Alessandro Lussiana:
Classe 1980, si accosta al teatro a vent'anni lavorando sotto la direzione di registi quali Massimo Scaglione e Jean Claude Penchenant. L’anno propedeutico della Scuola del Teatro Stabile di Torino lo convince che quella della recitazione è la sua strada. Decide quindi di proseguire qui i suoi studi fino al diploma da attore professionista, conseguito nel 2006. Le sue prime esperienze riguardano il teatro, il cinema, la tv-fiction, il doppiaggio e la pubblicità. Nel 2008 frequenta un master per attori professionisti diretto e organizzato dalla Fondazione Emilia Romagna Teatro – Teatro Stabile dell'Emilia Romagna, a seguito del quale comincia una proficua collaborazione con la Fondazione E.R.T., partecipando a numerosi spettacoli. Attualmente fa parte del cast di “History Boys” di Alan Bennet, prodotto dal Teatro dell'Elfo di Milano, premio Ubu come miglior spettacolo dell'anno nel 2011.

Desiree Giorgetti: Nasce a Milano il 2 agosto 1982. Si diploma all'Accademia Nazionale D'Arte Drammatica Silvio D'Amico nel 2006. Ultimata la sua formazione, ha lavorato in “La Commedia di Candido” per la regia di Sergio Fantoni, in “Don Giovanni Ritorna dalla Guerra” con la regia di Carlo Cerciello, con
Zuzzurro & Gaspare in “Sarto per Signora” e in svariate regie di Corrado D'Elia (tra cui “Cirano De Bergerac”). Tra i suoi ultimi spettacoli “Il Ventaglio” di Goldoni per la regia di Alberto cognome. Nel 2009 ha ricevuto nel 2009 il Premio Girulà come 'migliore attrice non protagonista' per “Don Giovanni Ritorna dalla Guerra” e nel 2010 il Premio Fersen per l'attore creativo. Nel 2011 è la protagonista femminile del lungometraggio “Ritual”.

Angelo Donato Colombo: Giovane attore milanese, si è diplomato nel 2007 presso l'Accademia dei Filodrammatici di Milano. Nel 2005 partecipa come co-protagonista, insieme a Diego Abatantuono dell’episodio Milan nel film "Eccezzziunale veramente, capitolo secondo…me". Recita nel 2007 ne "Il sangue dei vinti" con Michele Placido, Giovanna Ralli, Alessandro Preziosi, Barbora Bobulova, diretto da Michele Soavi.
In teatro recita nel 2008 in “Gormiti”con la regia di Maurizio Colombi, “Haec nova Jerusalem” con Claudia Koll e Pippo Lo russo, regia di Fulvio Vanacore, “Tra sacro e profano” in collaborazione con il direttore di coro Massimo Fiocchi.
Lavora in televisione dal 2007 al 2010 nella promofiction de "I Cesaroni", in "Life Bites" e "Terapia d'urgenza". Nel 2011 in "Fuoriclasse" con Luciana Littizzetto, diretto da Riccardo Donna .

Enrico Ballardini : Attore, musicista e cantautore, è stato allievo di Claudio Orlandini e di Emma Dante. Ha esordito come regista con gli spettacoli “In panne” di Friedrich Durrenmatt e “Quando usciremo” . Enrico Ballardini con Giulia D'Imperio, fonda la compagnia teatrale Odemà, che ottiene la Segnalazione speciale al Premio Scenario 2009 e il Premio dello spettatore
2010 con il progetto “A tua immagine”, da loro scritto, diretto e interpretato. Anche le musiche dello spettacolo portano la sua firma. È stato diretto da importanti registi come Emma Dante, Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco e Omar Nedjari. Ha in oltre collaborato con diverse compagnie di teatro per ragazzi. Tra le produzioni cinematografiche a cui ha partecipato: “Vallanzasca...Il fiore del male” (regia di Michele Placido, con Kim Rossi Stuart e Filippo Timi), “La cura del gorilla” (regia
di C.A. Sigon, con Claudio Bisio e Stefania Rocca) e il lungometraggio indipendente “L’ultimo giorno d’inverno” (regia di Sergio F. Ferrari), Miglior Film alla terza edizione del Festival Internacional de Cine GLBT di La Paz (Bolivia). Con la
canzone “Margherita Bradamante”, nel 2010 ha ottenuto il terzo posto al premio per cantautori “Note scordate”, indetto dall’ANMIL.

Fabio Sarti
Attore e regista. Inizia a recitare nel 1982. Formatosi presso la Compagnia Nuova di Monza, diretta da Fabio Battistini,collabora con diverse compagnie confrontandosi con autori quali: D. Fabbri, F.Garcia Lorca, J.Stainbeck, L. Pirandello, Molière, C. Goldoni, N. Machiavelli, G. Boccaccio, J. Da Todi, G. Verga.Nel 1993 comincia la collaborazione con la "Compagnia dell'Eremo" di Varese e partecipa a
opere di teatro religioso. Dal 1997 conduce laboratori teatrali presso le scuole medie esuperiori e corsi di teatro aperti al pubblico nelle provincie di Milano, Como e Varese. Dal1998 si dedica anche alla regia per la Compagnia degli Instabili, da lui fondata. Nella Stagione 2009-2010 recita nei seguenti spettacoli: “I promessi sposi” (produzione CTB, Brescia, regia di P. Giacometti), “Sogno di una notte di mezza estate” (regia di A. Chiodi), “I figli di un cervello pigro - Shakespeare a pezzi” (produzione Università Statale e Teatro Verga di Milano per la regia di O. Nedjari), “Dialoghi su Paolo VI” (regia di A. Zanoletti; Teresa di Calcutta, regia di A. Zanoletti), “Il gioco del Re (Lear)” (regia di O. Nedjari), “E’ mezzanotte, Dottor Schweitzer” (regia di F. Battistini), “Piena di grazia” (regia di F. Sarti). Durante la sua carriera ha lavorato nei maggiori teatri italiani a fianco dei nomi più importanti del panorama teatrale nazionale.