BackBackMenuCloseChiudiPlusPlusSearchUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB CorporationBcorp /* ULULE BRAND LOGOS */

Alice nel labirinto

Meglio a teatro... che male accompagnato!

A proposito del progetto

Il progetto Alice nel labirinto nasce all'interno dell'Associazione CineTeatro Baretti dall'esigenza di continuare a produrre Teatro e Cultura, beni essenziali per la società e per fornire alle singole persone la possibilità di comprendere il proprio valore storico, la propria funzione nella vita, le proprie radici, la propria realtà e i propri sogni.

Arte, Teatro e Cultura sono capaci di trasmettere al pubblico emozioni e messaggi, riflessioni e informazioni, così come la stagione "Meglio a teatro... che male accompagnato" con i suoi diversi appuntamenti vuole toccare più corde della vicenda umana: storia, fantasia, società, sogno, politica, bellezza, e uno sguardo profondo sul femminile, tema centrale nella stagione.

Scopri ogni appuntamento su www.cineteatrobaretti.it

Come tutti noi sappiamo, purtroppo l'attenzione, la cura e il sostegno alla Cultura si stanno sempre più riducendo. Oggi chiediamo a te di essere protagonista insieme a noi di un'inversione di tendenza!

Abbiamo bisogno che tutta la società si unisca per creare qualcosa di grande, qualcosa che nasca dal basso ma che abbia un fortissimo impatto sulle nostre vite e su quelle future e che sia il segno di un rinnovato amore per la Cultura e per il Teatro!

Ecco perché chiediamo il Tuo sostegno per "Alice nel labirinto"!

Questo progetto, pur nella sua semplicità, non potrà essere realizzato senza il tuo supporto, e siamo sicuri che chiunque vorrà partecipare non rimarrà deluso: abbiamo predisposto delle ricompense attraenti per tutti coloro che doneranno, anche una piccola somma sarà gradita e preziosa, puntiamo sulla forza dell'unione, perché la cosa più importante è che l'Arte, il Teatro e la Cultura italiana possano dire "grazie" anche a TE!

Tu stesso entrerai a far parte del nostro mondo, abbiamo previsto delle ricompense molto speciali per chi si vorrà unire alla nostra community: potrai ricevere omaggi per assistere a uno spettacolo scelto da te, o proprio allo spettacolo "Alice nel labirinto", avere la precedenza nella scelta del tuo posto (è giusto, d'altronde ognuno ha il suo!) fino ad addirittura ricevere in omaggio l'intero abbonamento!

Ma veniamo al dunque...

Ciò per cui ti chiediamo una mano, non solo in senso figurato perché con il tuo contributo sarai davvero parte essenziale, è la produzione di uno spettacolo, già ideato e scritto da Monica Luccisano, che è un preludio alla stagione "Meglio a teatro... che male accompagnato" proprio nel suo tema portante: uno sguardo sul femminile.

 

ALICE NEL LABIRINTO


uno studio in forma di monologo

Olivia Manescalchi | interprete

Stefano Somalvico | sound 

Dario Martinez | video 

Alberto Giolitti | luci 

Monica Luccisano | testo e regia

 

Il viaggio di Alice non è l’avventura nel favoloso paese delle meraviglie,

ma nell’intricato labirinto della vita...

 

Guarda il trailer dello spettacolo   https://youtu.be/jSmz80J5ly4

Alice è in una sorta di frullato esistenziale, che a ritmo accelerato disegna la vita come un continuo obbligo a fare delle scelte, di fronte a un garbuglio di opzioni. Percorre e ripercorre con la mente ogni possibile variante e conseguenza, giungendo sempre a un unico risultato: la paralisi. Non scegliere, non decidere, non agire. Alice non ha strumenti per vivere davvero la vita, e il suo viaggio si dispiega e si contrae tra ipotesi, valutazione delle opzioni e dei risvolti, e tra mille ombre e incertezze. Inadeguata, inadatta, incapace di afferrare la vita, Alice non sa scegliere. Dietro l’angolo trova sempre il timore di sbagliare. Mentre tutti intorno la mettono alle strette. Non le resta che perdersi, perdersi senza la necessità di un senso… Perdersi, inesorabilmente, nella bellezza del labirinto.

Anche il pubblico potrà perdersi in un'esperienza immersiva fatta di immagini video, impressioni sonore, e parole fluttuanti. Un progetto multimediale per raccontare la variante di Alice che è in ciascuno di noi. 

L'Associazione Baretti è una realtà che da sempre si dedica a elaborare e proporre prodotti culturali e artistici di elevata qualità, in modo no profit, ed è proprio per questo che abbiamo bisogno del tuo sostegno!

Non farti sfuggire l'opportunità di fare qualcosa di grande e prezioso per il Teatro, l'Arte e la Cultura! 

Noi ti ringrazieremo con ricompense studiate appositamente per Te!

Fai click sul pulsante CONTRIBUISCI 

A cosa serviranno i fondi ?

Con il tuo aiuto ci darai la possibilità di mettere in scena uno spettacolo grandioso,

verrai menzionato tra coloro che hanno preso parte al progetto!

I fondi previsti nel budget iniziale serviranno a coprire le spese di allestimento di "Alice nel labirinto", per il quale proporremo tre repliche nel mese di novembre 2019 nella suo versione "nuda", mentre il secondo step ci permetterà di proporre una riedizione "vestita" dello spettacolo, con aggiunta di video ed elementi multimediali come proiezione in videomapping e con musica dal vivo, e inoltre dando la possibilità allo spettacolo di essere inserito nella Stagione Teatrale del CineTeatro Baretti 2020/2021.

Al fine di dare maggiore possibilità alla campagna crowdfunding di avere successo, stabiliremo due tappe economiche seguendo la strategia dello "step by step":

il PRIMO STEP sarà a 4000€ grazie al quale riusciremo a coprire nello specifico la produzione dello spettacolo "Alice nel labirinto":

  • 2000€ ca – PRODUZIONE "nuda" in forma di studio dello spettacolo "Alice nel labirinto": ideazione, scrittura, regia, interpretazione.
In scena fuori stagione al CineTeatro Baretti, 13-14-15 novembre 2019.
  • 600€ ca - RICOMPENSE: chiunque contribuirà riceverà una ricompensa!
  • 400€ ca - COMMISSIONI: la piattaforma di Ulule chiede l'8% di ciò che riusciremo a raccogliere
  • 1000€ ca - TASSE

Questo primo step ci permetterà di allestire tre spettacoli, ma a livello progettuale resta ancora molto da fare, vediamo insieme cosa...

 

Avremo poi un  SECONDO STEP a 8000€ dove potremo permetterci nello specifico:

4000€ ca - Riedizione "vestita" in forma completa dello spettacolo "Alice nel labirinto": con video, riprese e montaggio, proiezione in videomapping, scenografia, musica dal vivo.
Inserimento nella Stagione Teatrale del CineTeatro Baretti 2020/2021.

Questo secondo step ci permette di fare un salto qualitativo e avere un approccio tecnico/artistico amplificato dello spettacolo. Grazie a questo ultimo step potremo avere uno spettacolo con una veste ancora più emozionante!!!

Ci sono poi altre spese che non sono state menzionate, o che comunque restano in gran parte a carico nostro, come ad esempio:

  • rimborsi spesa cast tecnico e artistico 1000€ ca
  • marketing, diritti e promozioni 1000€ ca
  • varie ed eventuali

Come si può notare da una facile somma matematica l'obiettivo prefissato non basterebbe a coprire in toto le spese, senza contare che la piattaforma di crowdfunding ha una commissione dell'8%, ma è la somma minima per permettere di completare l'investimento.

 

Saremmo però ben lieti CON IL VOSTRO AIUTO di andare oltre e di riuscire ad arrivare il più possibile vicino alla cifra ideale del budget completo di ca 10000€.

Premi sul pulsante ...CONTRIBUISCI

Accogliamo volentieri anche piccole cifre: 

Aiuta il nostro progetto e sostieni la Cultura e il Teatro!

 

NOI TE NE SAREMO GRATI IN MOLTI MODI!

CONTRIBUISCI

A proposito del progettista

Stefania Pulzella danzatrice, coreografa e artista a tutto tondo lavora nei teatri torinesi da oltre 10 anni con l'obiettivo di promuovere e valorizzare l'arte, la cultura, la danza ed il teatro. Laureata in Giurisprudenza con tesi, pubblicata da Edizioni Accademiche Italiane, "Modelli di Crowdfunding: Metodi di finanziamento innovativi per la cultura, l'arte e la danza" è ora al servizio dell’Associazione Baretti, la quale opera da oltre dieci anni in chiave non profit nel quartiere di San Salvario, con l’obiettivo di essere “presidio culturale” nella città di Torino. L’Associazione è fortemente radicata e attiva sul territorio; ciò le consente di cogliere le opportunità offerte dal confronto immediato e diretto con le urgenze della società civile e di elaborare e proporre un prodotto culturale ed artistico di elevata qualità; la sua programmazione tocca ambiti diversi, dalla musica al teatro, dal cinema alle conferenze. La sala multifunzionale viene gestita in un’ottica di servizio, attraverso la messa a disposizione a condizioni di favore a soggetti con finalità sociali, non profit, in linea con la mission associativa.

Chi/Cosa siamo?

L'Associazione Baretti nasce a San Salvario: da questo territorio trae ispirazione per la sua vocazione interculturale, quale strumento di cittadinanza attiva in un luogo comune che si vuole rendere migliore: in questa accezione, il suo interagire si estende a tutta la città.

Consapevoli come siamo dell'interdipendenza delle vecchie e nuove cittadinanze, vediamo nella promozione ed educazione culturale il veicolo per la creazione di un capitale sociale concreto e duraturo.

 

Cosa vogliamo?

La vocazione dell'Associazione Baretti è creare valore culturale, al fine di contribuire alla crescita civile e al miglioramento della propria porzione di mondo,creando percorsi originali e inediti, realizzando opportunità per chi ne ha solitamente meno, valorizzando storie e talenti poco diffusi, facilitando l'accesso, anche dal punto di vista economico, a prodotti culturali di qualità.

 

Che valori abbiamo?

Solidarietà - Intesa come partecipazione alle vicende del territorio e della comunità che ci circonda valorizzando le voci più deboli e meno ascoltate. In particolare, dare corpo alla solidarietà significa interpretare la nostra azione quale servizio nei confronti della comunità nella quale viviamo, inserendoci in quella frattura tra chi opera nel sociale e chi "fa" cultura.

Qualità - Essere creatori e promotori di bellezza migliora l'habitat nel quale viviamo e pone le premesse per la generazione di un pubblico reattivo e creativo. La proposta culturale dell'Associazione Baretti intende perciò facilitare l'accesso a programmi di alta qualità e a contribuirne alla realizzazione in ogni ambito d'intervento.

Ascolto - Per costruire percorsi culturali di integrazione e di bene comune è necessario contrastare una naturale tendenza all'autoreferenzialità e farsi guidare quanto più possibile dalle situazioni, dai bisogni, dai desideri, dalle storie sia del territorio che dei soci nel loro complesso.

 

Come operiamo?

Crediamo nel non profit quale modalità di reintrodurre nel circuito progettuale ogni eventuale avanzo economico realizzato con l'attività associativa, perché vediamo nella crescita di capitale sociale il dividendo più spendibile con i nostri compagni di viaggio e con le generazioni future.

 

Concludendo...

Partecipare ad un progetto di cittadinanza attiva non è solamente stare in un luogo, o in un'associazione. Significa conoscere, costruire, farsi abitare da esso, trasformarlo, mettersi in relazione. Lo spazio creativo e partecipativo del singolo si fonde con quello dei compagni di viaggio, avendo in mente un orizzonte che trascende il disegno individuale. Per questo partecipare a tale progetto è felicità, protagonismo e divertimento; ma anche fatica.

Ecco perchè abbiamo deciso di tentare questa campagna di raccolta fondi, stimolando la curiosità e la voglia di far parte di una grande comunità, dove ciascuno, nel suo piccolo, può fare molto!

Share Seguici