BackBackMenuCloseChiusoPlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

Una nave per i rifugiati

SOS MEDITERRANEE in collaborazione con Médecins du Monde lancia una campagna di salvataggio per i naufraghi nel Mar Mediterraneo

A proposito del progetto

Dall’inizio dell’anno 2015 più di 100.000 persone hanno rischiato le loro vite nel tentativo di raggiungere l’Europa attraverso il Mediterraneo partendo dalle coste libiche. In totale, più di 2.500 di loro hanno perso la vita (fonte: Osservatorio Internazionale sulla Migrazione, 24 agosto 2015). Di fronte ai continui naufragi e alla mancanza di fondi per aiutare queste persone in difficoltà, SOS MEDITERRANEE lancia la prima campagna civile ed europea di salvataggio in alto mare finanziata dalla cittadinanza attiva. 

Il nostro obiettivo: riunire e mobilizzare i cittadini europei con un’iniziativa della società civile per raccogliere i fondi necessari per la realizzazione, al più presto possibile, di una prima operazione di salvataggio in alto mare. 


Foto: Off Shore rimorchiatore capitano Philippe Martinez, un membro del comitato di sostegno di SOS MEDITERRANEO Francia.

I fonti raccolti serviranno a prendere in noleggio una prima nave di salvataggio da posizionare tra le coste italiane e quelle libiche.

Non agiremo da soli: interverremo insieme ai nostri partner, i Médecins du Monde.

A cosa serviranno i fondi ?


Foto: Off Shore rimorchiatore capitano Philippe Martinez, un membro del comitato di sostegno di SOS MEDITERRANEO Francia.

I finanziamenti per questo tipo di operazioni sono importanti: bisogna noleggiare una nave provveduta del giusto equipaggiamento tecnico per intervenire in azioni di salvataggio in alto mare, bisogna reclutare personale marittimo ed un equipe di medici così come personale per garantire la logistica in mare e sulla terra ferma.

Per organizzare un mese di operazioni d’intervento sono necessari due mesi di preparazione dell’equipaggio e del materiale d’approvvigionamento. 

Per arrivare al budget necessario abbiamo bisogno di voi !


Foto : Phillipe Martinez

​Foto : Phillipe Martinez


​Foto : Phillipe Martinez


​Foto : Phillipe Martinez

La vostra mobilizzazione è di fondamentale importanza perchè permette di ottenere fondi complementari per la riuscita della campagna. Non si tratta solo di donazioni – l’impegno personale di ciascuno di noi è di fondamentale importanza.  

A proposito del progettista


Foto: Ole Ekhoff. MEDITERRANEO lancio della SOS dell'Associazione Conferenza 9 maggio 2015 (Giornata dell'Europa) di Berlino.

Fondata il 9 maggio a Berlino e successivamente a Marsiglia (giugno 2015), SOS MEDITERRANEE è un organizzazione umanitaria indipendente da ogni tipo di partito politico ed istituzione religiosa, e si basa sul rispetto dell’uomo e della sua dignità indipendentemente dalla sua nazionalità, dalle sue origini, dal gruppo sociale, religioso, politico o etnico a cui appartiene. 

Si tratta di un’iniziativa di cittadini che mettono in campo competenze professionali di vari tipi (marittime, umanitarie, mediche, giuridiche ecc.) con lo scopo di organizzare il salvataggio dei migranti in difficoltà nel Mar Mediterraneo e una miglior protezione sulla terra ferma in modo da poter documentare la loro situazione reale.

L’organizzazione s’impegna in un dialogo tra i principali attori delle popolazioni europee, mediterranee ed africane coinvolte nella migrazioni verso l’Europea per le vie marittime.

SOS MEDITERRANEE ha i seguenti obiettivi :

➢ Salvare vite umane attraverso :

- Interventi di salvataggio delle imbarcazioni in difficoltà in mare aperto

- Interventi medici d’urgenza a bordo delle navi di salvataggio

Protezione e accompagnamento :

– l’ascolto e azioni di sostegno medico e psicologico

– l’accompagnamento presso i centri di informazione ed assistenza per gli immigrati su territorio europeo

➢ La documentazione di testimonianze sulla realtà e le diverse facce della migrazione

– l’informazione del grande pubblico in Europa sulla situazione dei migranti attraverso il Mar Mediterraneo, l’informazione sulle realtà della migrazione e la commemorazione delle persone scomparse durante il tragitto

– l’informazione dei migranti nei loro paesi d’origine e/o di transito sulle condizioni d’accesso in Europa e sui pericolo ai quali vanno incontro

– la sensibilizzazione dell’opinione pubblica, delle istituzioni europee e dei governi nazionali in particolar modo sulle conseguenze delle attuali politiche di migrazioni.


L’iniziatore del progetto è Klaus Vogel (Berlino), capitano della Marina Mercantile e dottore in storia, di nazionalità tedesca. Si è aggiunta poi Sophie Beau (Marsiglia), di nazionalità francese, responsabile del programma d’intervento sociale e umanitario, con una formazione in antropologia e in scienze politiche. 

Gli altri membri fondatori dell’organizzazione sono cittadini europei residenti in Germania, Francia, Italia e Grecia. 

Presenteremo la nostra squadra ed i membri del nostro comitato di sostegno come la campagna.