BackBackMenuCloseChiusoPlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

unCOMMON:Stories

Il volto delle storie - un libro in bianco e nero.

A proposito del progetto

Attenzione! Tutti quelli che donano d'ora in poi o aumentano la loro donazione anche solo di 5€, potrebbero vincere un KINDLE! Dettagli qua!

Raggiungiamo il 500%!

AGGIORNAMENTO FINALE: Il progetto verrà finanziato! E anche i fumetti del traguardo del 150% verranno inclusi! E pure il set di foto del 222%! Grazie dell'entusiasmo! Abbiamo aggiunto un ultimo traguardo!

1) Traguardo finale: A 5000verrà organizzata l'unCOMMON:Experience! Si tratterà di un evento al Lucca Comics 2012 (data TBA), nel quale Nico e Sio ripeteranno e comprimeranno l'esperienza unCOMMON:Stories con tutti quelli che ci verranno a trovare, il che significherà fotografare persone, donare loro delle stampe e un fumetto fatto al momento su di loro, E NON È TUTTO!!11!!11!!!!1!! L'Experience verrà resa pubblica e gratuita grazie ad un SITO DELL'INTERNET che raggrupperà il progetto unCOMMON:Stories giapponese e quello italiano, e verrà ricavato unebook gratuito con tutte le foto e tutti i fumetti prodotti in quel giorno, che verrà spedito a tutti quelli che hanno donato! E l'ebook una volta completate tutte le spedizioni sarà messo in vendita ai costi di distribuzione! Facciamolo succedere!</h1>

2) Traguardo raggiunto: A 2222 €, è il turno di Nico: inizierà a girare per Roma, con la sua fotocamera e un PANNELLO BIANCO GIGANTE da mettere in faccia alla gente per scattare una serie di 5 foto intitolata: "unCOMMON:Stories attorno a noi", che sarà inclusa alla fine di ogni libro, ed ogni persona che ha donato 20 € o più riceverà, insieme a tutto il resto una stampa 20x30 a scelta tra le cinque!

3) Traguardo raggiunto: A 1500 €, OGNI COPIA del libro sarà non solo autografata, ma al posto del nome dei ringraziamenti ci sarà una striscia di 3 vignette su OGNI SINGOLA PERSONA CHE CI HA AIUTATO (fino ad un massimo di 100), disegnato da Sio! Esatto: niente pagina dei ringraziamenti, piuttosto FUMETTI dei ringraziamenti!

4) La versione DELUXE di unCOMMON:Stories è disponibile per tutti quelli che doneranno 60 € o più! Per i puristi della fotografia, più grande, su carta fotografica 148 g/m² con finitura opaca!

Ricordate che potete cambiare la vostra donazione, e aumentarla in caso vogliate una ricompensa maggiore (vedi la FAQ a fine pagina).

Inoltre, abbiamo idee ancora più grandi, ma le riveleremo soltanto dopo il traguardo del 222%!

Continuate a condividere, e grazie ancora!

Cos'è unCOMMON:Stories?

unCOMMON:Stories è una celebrazione della diversità.
È solo un altro modo per rompere il ghiaccio: "Ciao, stiamo scrivendo un libro su di te, come ti chiami?"
È un libro fotografico, foto di facce, sorrisi, smorfie (non) comuni.
È un libro a fumetti, un fumetto per ogni persona incontrata, centinaia di vignette su di loro.
È un modo per esprimerci nella maniera più naturale per noi.
È un libro in bianco e nero.

Sono le persone.

Daisuke, number 6

Daisuke, numero 6, è il proprietario di un bar con birre da tutto il mondo

Perchè lo facciamo?

Perchè la cosa migliore nel mondo è conoscere nuove persone, e non importa come. Potremmo perfino dire: più strano è il primo incontro, meglio è.
Perchè la cosa migliore delle persone sono le storie, le loro storie.
Perchè ogni persona ha una storia da raccontare. È per questo che non abbiamo scelto solo amici da includere nel libro, ma anche persone incontrate per la prima volta.
Perchè a volte le persone hanno bisogno di una ragione per raccontare le loro storie.
Perchè bisogna raccontare le storie per lasciarle cristallizzare e per fare in modo che le persone possano condividerle col mondo.
Perchè, a volte, ti rendi conto di cosa ti è successo solo quando ne parli.
Perchè le storie diventano reali quando possiamo associare una faccia ad esse.
Perchè vogliamo sperimentare e avere nuove ragioni per fare fumetti migliori, e foto migliori.

Perchè riuscire ad unire il nostro interesse per le storie con il nostro modo naturale di esprimerci è la cazzo di cosa migliore che esista al mondo. 

A working page. Itsuki, number 4

Una pagina del fumetto, Itsuki, numero 4, è un designer e gli piace togliersi la maglietta d'inverno

Quando abbiamo fatto\faremo questa cosa?

La prima parte del progetto è stata completata mentre Nico e Sio erano in Giappone insieme, quando si sono messi a rompere le palle alla gente con due domande:

"Possiamo farti una foto?"
"Qual è la cosa più interessante\strana che ti sia mai capitata?" 

Tra Febbraio e Marzo 2012 abbiamo intervistato e fatto foto a una cinquantina di persone che abbiamo incontrato a Sapporo.

La fase due è cominciata quando Nico ha lasciato il Giappone per tornare in Italia, e consiste in Sio che disegna una fumetto di due pagine, 18 vignette, su ogni persona che abbiamo incontrato. Siamo più o meno a metà, dunque il libro dovrebbe essere pronto alla fine dell'estate.

A slice of one of the comics

Una preview del fumetto di Itsuki (il libro sarà in inglese, ma se ci sarà abbastanza richiesta lo pubblicheremo, almeno in versione digitale e print-on-demand, in italiano)

"Le storie ci aiutano ad essere studenti e maestri di vita. Ci aiutano a snodare l'esperienza, ci aiutano a trovare un significato. Raccontare una storia aumenta la consapevolezza; ascoltare una storia aumenta la compassione. Le storie sono guide per vivere e scialuppe della memoria: ci aiutano a non dimenticare, e più avanti, a non essere dimenticati. Come individui, abbiamo circa 30.000 giorni da vivere, ed ognuno di noi decide di riempirli differentemente. Scegliamo di creare arte, amare, farsi degli amici, farsi una famiglia, ma non importa cosa facciamo delle nostre vite, la nostra più grande creazione sarà sempre la storia della nostra vita -il nostro viaggio personale che unifica tutto quello che facciamo, pensiamo, e sentiamo." (dalla FAQ di Cowbird, esatto, una citazione da una FAQ di un social network, ma è talmente una figata che non sarei sorpreso di trovarla su un libro di uno dei miei autori preferiti.)

Nishimura, number 26

Nishimura, numero 26, suona la tromba

A cosa serviranno i fondi ?

Sio and Nico

Sio prende appunti, Nico scatta una foto, e un sacco di gente che ci disturba

A cosa servono i fondi?
A diventare ricchi e famosi, ovviamente.
Riuscite a crederci? Noi no. 

Ok, scherzi a parte, vogliamo che le storie prendano una barca e partano per un viaggio.
Attraverso oceani, paesi e culture.
Ci siamo divertiti moltissimo con questo progetto, e vogliamo davvero condividere quest'esperienza. E abbiamo pensato che un libro sarebbe stata la soluzione migliore per includere foto e fumetti. Per includere le persone.

Ma stampare libri costa.
Giusto per essere chiari: non abbiamo intenzione di fare soldi con questo progetto.
Con i soldi del traguardo, potremo stampare un centinaio di copie del libro e spedirle in tutto il mondo a tutti quelli che vorranno aiutarci.
Secondo i nostri calcoli, dovremmo riuscire a stampare una ventina di libri in più di quelli necessari.
Quello che faremo sarà spedire queste venti copie ad editori, riviste, fotografi, e persone che potrebbero aiutarci a diffondere queste storie ancora di più.

Ma non è tutto!

TEH BOOK

Una volta iniziato a stampare il libro da Blurb, esso sarà per sempre acquistabile dal loro sito. E visto che il nostro obiettivo non è di fare soldi, lasceremo il prezzo a quello di stampa. Esatto, da quel momento, chiunque potrà farselo spedire a casa a prezzo di costo.

Non è abbastanza? Ok, con i soldi rimasti, svilupperemo un ebook scaricabile attraverso iBooks per tutti i dispositivi iOS. E sarà scaricabile ad un prezzo ridicolo, solo per coprire le spese di gestione.

Inoltre, copriremo le spese per comprare un dominio e per continuare a spingere il progetto.
Perchè, ecco il piccolo segreto, pensiamo che questa cosa potrebbe anche avere un futuro.

Due giovani italiani che cercano di farsi strada nel mondo, con pochi soldi, ma tanti sogni.

Se questo progetto riceve abbastanza attenzione e raggiunge le persone giuste, potreste sentire parlare di unCOMMON:Stories ancora.
Magari in un'altra città. Magari in un altro paese. Magari in un altro continente.

Quindi quello che chiediamo è, in fondo, una moneta per un sogno. 

Stefano Lavori che fa una cosa

A proposito del progettista

Chi siamo?

Sio sarà un grande fumettista.
Nico sarà un grande fotografo.
Ora ci stiamo evolvendo, sperimentando, cercando di trovare la (le) nostra (nostre) via (vie), ogni giorno.

Sio concentrating on a comicNico thinking about boobs and smiling

Sio è un fumettista italiano che vive a Sapporo, in Giappone. Ha cominciato a disegnare fumetti all'età di 8 anni, e non ha mai smesso, anche dopo aver capito che non sapeva minimamente disegnare. Dopo essersi autoprodotto alcuni numeri del suo fumetto che parlava di un rotolo di carta igienica, trovò un editore abbastanza pazzo da hostare i suoi fumetti su internet, e da pubblicarne alcuni su carta, pure. Dal 2006 gestisce un mixer di webcomic chiamato Scottecs Comics. Nel 2012 ha aperto la versione in inglese. Adora ridere, far ridere, fare rumori buffi, imparare nuove lingue e abilità, e suonare strumenti musicali quando la gente sta dormendo.
Ha seguito Nico nel suo progetto "365 days", disegnando un fumetto per ogni sua foto.

Potete trovare i suoi fumetti su Scottecs Comics in italiano, e qua in inglese. Puoi scoprire di più qua, puoi cliccare "mi piace" su Scottecs Comics su Facebook o puoi seguirlo su Twitter.

Salutami pippo

Una roba che Sio ha disegnato

Nico è un fotografo che vive un po' qui e un po' là. Per ora è a Roma, dove ha traslocato dopo aver vissuto in Giappone. Creativo, appassionato, a volte pigro ma scemo abbastanza per cominciare ogni giorno con un sorriso.
Apprezza tutti i tipi di fotografia, ma recentemente ha sviluppato un vero interesse nei ritratti, e quanto possono trasmettere dell'unicità dell'individuo. Questo lo aiuta a conoscere sempre più persone da annoiare fino alla morte: non può stare zitto neanche per un attimo.
Per colpa del passato progetto 365, ha sviluppato una rara forma di non-posso-uscire-senza-la-fotocamerite, ragion per cui la gente lo riconosce solo se si copre la faccia con la sua fidata Nikon DSLR. Ama i dango, la birra fredda, i videogiochi e il suo pizzetto. Inoltre si impersona un po' troppo con i panda.

Potete trovare le sue foto, insieme a tutti i progetti a cui sta lavorando, sulla sua pagina di Flickr. Potrete ammirare una selezione sulla pagina di facebook, o potete seguire pure lui su Twitter.

Una foto di Nico

FAQ