Attenzione, il nostro sito rischia di non funzionare correttamente con il vostro navigatore.
Vi raccomandiamo di metterlo a giorno se possibile.

Metti a giorno il navigatore
Non voglio o non posso mettere a giorno il navigatore
BackBackMenuCloseChiudiPlusPlusSearchUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB CorporationBcorp

Hambachers - Film

Rewild, Resist, Love and take care one each others

A proposito del progetto

Hambach, foresta millenaria nel cuore d'Europa, è lo scenario di un esperimento unico di resistenza ecologista che dall'alto delle case e dei villaggi sospesi sugli alberi, si oppone alle ruspe di RWE, la multinazionale che vorrebbe ridurre il bosco all'ennesimo bacino estrattivo per il carbone.

Nasce così, spontaneamente, nel 2012, dall'incontro di attiviste e attivisti accorsi da tutta la Germania e l'Europa, la comunità della foresta, tutt'oggi vivace spazio di convivenza e laboratorio quotidiano di politica libertaria.

Una dimensione un po' astratta e apparentemente senza tempo, fondata su una scelta di assoluta uguaglianza e amicizia anche con gli abitanti non umani del bosco, nascosta nel folto di un'ecosistema che scompare. Un'esperienza radicale, ormai elevata a simbolo dai movimenti ecologisti di mezza Europa.

Il film è il viaggio emozionale per immagini e suoni alla scoperta di un modello di vita spartano e ricco allo stesso tempo, dell'utopia romantica di militanti che da anni tengono sotto scacco una gigantesca multinazionale, la seconda società elettrica del mondo, frapponendo i propri corpi tra gli alberi e le ruspe e l'immenso mostro meccanico che trasforma la foresta nell'oscura terra del Mordor del Signore degli Anelli, come là chiamano la parte di bosco già ridotta a deserto brullo. 

Una lotta, quella degli Hambachers, dal sapore antitecnologico, ma in realtà modernissima: j'accuse contro l'irresponsabilità dei colossi energetici mondiali e del loro predatorio modello di sviluppo, che nulla, salvo forse una consapevolezza diffusa che si faccia pratica di disobbedienza civile, sembra poter indurre a cambiare rotta.

A cosa serviranno i fondi ?

I fondi della campagna serviranno a sostenere la distribuzione del documentario e la partecipazione ai festival cinematografici nazionali e interazionali, a coprire i costi già sostenuti per la realizzazione, la post produzione e le traduzioni ed a finanziare con parte del ricavato l'occupazione di Hambach.

A proposito del progettista

Leonora Pigliucci, giornalista e film maker, frequenta da oltre 10 anni il mondo dell'antispecismo e dell' ecologia radicale come narratrice ed attivista.

Claudio Marziali, dopo il diploma presso l'Accademia di Belle Arti di Roma, lavora dal 2006 come film maker e producer presso Arance Meccaniche Produzioni Video.

 

 

 

 

 

 

Share Seguici