BackBackMenuCloseChiusoPlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

Ludika 1243 XIV Edizione (8-13 Luglio 2014)

Un evento medievale, colorato come un giullare

A proposito del progetto

Il quartiere San Pellegrino, il più antico della città di Viterbo, ospita ogni anno un appuntamento ormai fisso per l’estate della Tuscia: LUDIKA 1243, manifestazione che ha la sua peculiarità nella capacità di legare ad una giocosa ricostruzione storica, numerose attività culturali e ludiche che coinvolgono i visitatori rendendoli, più che spettatori, veri protagonisti. Nobildonne e semplici dame, principi e mendicanti, uomini in arme ed inquisitori, “mastri” artigiani e saltimbanchi accoglieranno il pubblico, coinvolgendolo nella suggestiva atmosfera del XIII secolo con giochi di piazza, spettacoli teatrali, schermaglie tra contendenti, sfilate ed altre attività che trasformeranno il quartiere San Pellegrino in uno splendido “archeoparco” medievale in cui ognuno potrà sperimentare il “proprio medioevo”.

Sarà possibile così partecipare ad un torneo di spada, apprendere le arti del giullare e, soprattutto, si potrà partecipare in prima persona a uno degli eventi principali della manifestazione: la battaglia campale tra l’esercito guelfo alla difesa della città e l’esercito ghibellino agli ordini di Federico II.

I partecipanti, siano essi appassionati o turisti, dovranno solo scegliere sotto quale bandiera schierarsi ed essere animati dal giusto spirito di goliardico antagonismo; l’organizzazione provvederà a fornire loro abiti ed armi, chiaramente totalmente innocue in quanto realizzate in lattice e/o gommapiuma, e darà la possibilità di partecipare a riunioni di addestramento nelle giornate precedenti. In una girandola di colori, al suono di tamburi e chiarine, i due eserciti, al termine di una lunga sfilata che percorre la città, daranno vita ad una battaglia leale ma animata dal giusto spirito di competizione.  L’esito finale è totalmente lasciato al dipanarsi degli eventi.

Altro aspetto peculiare della manifestazione, dal quale trae il nome, è l’importanza data alla valenza socio-culturale del gioco. Nel Medioevo la festa ed il “gioco di piazza” (sia esso stato un torneo, una semplice corsa dei sacchi o una partita a dadi), rappresentava per tutti i ceti sociali un momento di incontro e l’occasione più propizia per cementare conoscenze o amicizie. L’organizzazione mira a ricreare questa atmosfera attraverso la proposta di diversi giochi e sport medievali, adatti a far partecipare e divertire il pubblico di ogni età, proponendo così il recupero della nostra cultura e della nostra storia anche attraverso una coinvolgente attività ludica.

Nello studio dei diversi aspetti del 1200 non poteva mancare una particolare attenzione al “teatro di strada” e alle molteplici maschere e figure della Commedia dell’Arte, dando vita così ad una appassionata ricerca che ha portato alla nascita di laboratori teatrali in cui diversi giovani, sotto la sapiente guida del regista Vania Castelfranchi, lavorano alla creazione di personaggi e costumi, imparando e affinando le arti giullaresche per portare in piazza momenti di spettacolo peculiari e caratteristici del medioevo: così sono nati il laboratorio “B.E.Y.” ed il laboratorio “Ludikantes”, che sulla scia di Ludika continuano la loro opera portando il nome di Viterbo in giro per l’Italia.

Sull’onda di queste passioni e sull’attenzione che il pubblico ha dimostrato in questi anni, Ludika 1243 è ormai anche Festival del Teatro di Strada Medievale! Ogni sera, numerosi artisti, anche di fama internazionale, si esibiscono nelle nostre piazze con ogni tipo di spettacolo e performance, pronti ad accogliere grandi e bambini in quell’atmosfera magica delle notti di mezza estate.

Oltre alle attività ludico-culturali, nelle piazze di Ludika 1243 troverete una vasta disponibilità di servizi, tra cui lo Stand Gastronomico Medievale, in cui potrete sedervi e assaggiare sotto le stelle i veri piatti della tradizione del 1200. Nonostante questo, abbiamo pensato anche al modo di poter mangiare non abbandonando il mondo del gioco, dandovi la possibilità di partecipare, su prenotazione, all’Invito a Corte con Delitto! Indossate le vesti di dame e cavalieri, impersonate i vostri personaggi e calatevi in un atmosfera di Corte in cui un mistero dev’essere svelato… chi sarà l’assassino?
Infine, tutti avranno la possibilità di partecipare al Concorso Fotografico Estemporaneo! Scaldate le vostre macchinette, fotografate nei giorni della manifestazione ciò che vi sembra più suggestivo e che pensate rappresenti al meglio lo spirito di Ludika 1243. Caricate le foto sulla nostra pagina Facebook “Ludika 1243” e aspettate di conoscere chi sarà il vincitore! Potete leggere tutto il regolamento qui.

Non da ultimo poniamo lo sguardo sulla creazione di una vera e propria cittadella del medioevo-fantasy, quello fatto di magie, draghi e principesse da salvare, che di anno in anno si va arricchendo di iniziative e di particolarissimi personaggi.

La manifestazione è organizzata e coordinata dall’Associazione culturale “La Tana degli Orchi” in stretta collaborazione con Elish ed il Teatro di Ricerca Antropologica Ygramul, e con l’ausilio di diverse realtà associative di ricostruzione storica e le principali associazioni culturali ludiche giovanili di tutta la regione Lazio.

Per altre informazioni visitate il sito http://www.ludika.it oppure la nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/Ludika1243

Per il ritiro di tutti i gadget e i kit rivolgersi allo stand informazioni durante le date della manifestazione (8-13 Luglio 2014).

Qualora sia necessaria la prenotazione di particolari eventi (tour della Viterbo Medievale e simili), sarete contattati dall’organizzazione.


A cosa serviranno i fondi ?

Ludika 1243 è da sempre un evento totalmente gratuito per il suo pubblico, allo scopo di diffondere il più possible la nostra voglia di giocare e di crescere, tramite l'arte di strada e il gioco di ruolo. Questa campagna è stata organizzata per portare in questa edizioni due grandi novità, per migliorare ancora di più l'esperienza del nostro pubblico, sempre più numeroso di anno in anno.

PRIMO FESTIVAL DI COMMEDIA DELL'ARTE

La prima grande novità sarà il Primo Festival di Commedia dell'Arte. Nata nel 1200 nelle piazze e nelle strade italiane, questo genere teatrale raggiunse la massima popolarità tra il XVI e il XVIII. Il copione era sostituito dal "canovaccio" un testo scritto che spiegava a grandi linee la vicenda, lasciando agli attori grande spazio per improvvisare. Dieci compagnie da tutto il Lazio si daranno appuntamento a Ludika per mettere in scena i loro magnifici spettacoli! Ogni sera durante la manifestazione potrete assistere agli spettacoli nel teatro a cielo aperto allestito nel Chiostro di San Carluccio. Pantalone, Brighella, Arlecchino, Balanzone, Colombina, lo Zanni, il Capitano e tutte le altre maschere vi porteranno in un mondo unico e spesso dimenticato del teatro italiano.

A breve tutte le informazioni e la liste di tutte le compagnie presenti.

MOSTRA SU J.R.R. TOLKIEN

L'Associazione Romana Studi Tolkieniani ha già collaborato con Ludika nelle scorse edizioni, ma quest'anno grazie

a questa campagna, potrà essere presente con una mostra dedicata ad uno dei più grandi scrittori mai esistiti e alle sue magnifiche opere.

La mostra sarà visitabile GRATUITAMENTE per tutta la durata della manifestazione, con alcuni eventi dedicati.

- Mostra personale di Ivan Cavini: l'artista sarq con noi il Martedì per il vernissage e poi di nuovo il sabato e la domenica per presenziare la mostra e chiuderla.

- Mostra fotografica di Alessio Vissani sul museo su Tolkien in Svizzera

- Intervento sull'arte tolkieniana e il museo di Tolkien in Svizzera con Ivan Cavini e Alessio Vissani presenta Roberto Arduini

- Intervento sugli abiti della Terra di Mezzo con Daniela Mastroddi presenta Roberto Arduini

- Tavola rotonda sui film di Peter Jackson, “Aspettando Lo Hobbit - La Battaglia dei Cinque eserciti” con Manuel Chiofi, Isabella Meattini e Norbert Spina modera Roberto Arduini

Il loro sito: http://www.jrrtolkien.it/

A proposito del progettista

Ludika 1243 è una realtà che ormai da quattordici anni porta a Viterbo la magia della rievocazione storica perfettamente mischiata con il teatro di strada e il gioco di ruolo. Nel corso degli anni i collaboratori della manifestazione sono aumentati e sono cresciuti con noi.

ASSOCIAZIONE LA TANA DEGLI ORCHI

La Tana degli Orchi nasce come libera associazione di appassionati di giochi da tavolo, giochi di ruolo e simulazione di battaglie in scala (wargames) il 12 luglio 1994 aprendo una sua propria sede di gioco in via Fattungheri 4 in Viterbo, allo scopo di fornire il giusto spazio, visto come luogo ideale di incontro e socializzazione, per giovani e meno giovani attraverso lo strumento del gioco. Negli anni, al consueto spazio ludico della sede primigenia, si è aggiunto al gusto del gioco storico e di quello dal vivo quello per la rievocazione e del teatro di strada che hanno portato l’associazione ad essere sempre più protagonista sul territorio nell’organizzazione di eventi di intrattenimento e culturali volti a mostrare come l’aspetto ludico si possa trasformare in quello di educazione non formale, dove però l’elemento centrale permane il gioco.

Sito: http://www.latanadegliorchi.it/

TEATRO YGRAMUL

Nel 1996 il regista Vania Castelfranchi, all'interno dell'Accademia d'Arte Drammatica 'Silvio D'Amico', dà vita a una serie di progetti teatrali con attori professionisti e non, che culminano nella costituzione del Gruppo Teatrale Integrato di Ricerca Patafisica Ygramul LeMilleMolte. Il Gruppo di Teatro Ygramul da subito si definisce Integrato per il fatto che vuole utilizzare pedagogie ludiche e teatrali spinte alla collaborazione, alla vicinanza e all’unione con differenti abilità, diverse culture e storie. Il suo intento è trasformare le conoscenze delle arti dello spettacolo in reti di dialogo non solo con gruppi di età e culture diverse, ma anche con pazienti dei centri di salute mentale, con le complesse realtà dei campi profughi, delle carceri, degli ospedali e con tutte quelle realtà che spesso si trovano ai margini della società. Il Gruppo di Teatro Ygramul, applicando la Ricerca Patafisica e quindi sposando le linee poetiche di Alfred Jarry e Antonin Artaud, produce in ogni rappresentazione, in ogni evento o spettacolo una bizzarra atmosfera d’incontro tra differenze e diversità, in cui la drammaturgia, la musica e il gesto, si tramutano in energia dei contrasti, in un clima di integrazione/espulsione, di frammentazione della narrazione teatrale, che vuole giungere al racconto antropologico, alla presenza del Terzo Teatro, allo spettacolo politico/sociale, ove voce, immagine e corpo sono realmente presenti e vivi, nel loro montaggio ‘professionale’ come nella loro ingenua ‘amatorialità’. Da quando è nato, il Gruppo è stato legalmente inserito tra le attività dell’Associazione Culturale  Ludici Manierati che agisce da molti anni sul territorio romano e non, dando vita a eventi ludici, musicali e teatrali. L'Associazione è stata fondata dal regista Vania Castelfranchi, la scrittrice Gloria Imparato e il musicista Giacomo Caruso nel 1994, seguendo una lunga ricerca nel campo della pedagogia ludica e nella pubblicazione di testi di Gioco di Narrazione: la fruttuosa edizione dei volumi di Elish. Il regista, Vania Castelfranchi, elabora le linee di azione del percorso Ygramul con l'ausilio dei molti attori/ci componenti del Gruppo e con l'importante incontro a Granada e Madrid con un maestro di 'Halka' araba (l'antica narrazione di strada del nord africa) e il Gruppo dei Payasos sin Fronteras (I Pagliazzi Senza Frontiere che operano come i Medici senza Frontiere, intervenendo in situazioni di guerra e in molte periferie del mondo). Il lavoro teatrale del regista Vania Castelfranchi attinge profondamente nel suo agire alla presenza attorno a lui di un folto Gruppo d'attori, musicisti, scenografi, scrittori ed artisti vari che, nel lungo percorso di Ygramul, si sono a mano a mano succeduti.  Ogni 'epoca' di Ygramul ha avuto un differente Gruppo di azione artistica (anche se alcuni elementi, come il regista e i fondatori stessi, sono rimasti immutati), e ciascuno di questi Gruppi Ygramul ha generato diverse opere, spettacoli, creazioni, Viaggi e gli spazi fisici del Teatro Ygramul, dello Studio Ygramul e della Costumeria. L'unico elemento in comune di una tale complessa storia, fatta di decine di interpreti differenti, è lo sviluppo di un'unica ricerca, quella EsoTeatrale che, guidata da Vania Castelfranchi, dalle sue origini sino ad oggi si è animata come una staffeta... da artista in artista, da opera in opera...

Sito: http://www.ygramul.net

ELISH - GIOCO DI NARRAZIONE

Elish è un Gioco di Narrazione Fantasy, autoprodotto da un Gruppo romano di Sperimentatori e Creatori di Giochi che nel lontano 1994 hanno inventato una Ambientazione (il DIMA), un Sistema di Gioco (il FANTASY WORLD SYSTEM) ed una Pedagogia di Gioco (il DADO SCIOLTO) innovativi. Da allora il Gruppo ha cominciato a pubblicare e giocare ELISH, presentando le proprie invenzioni alle più grandi Conventions di Gioco in Italia, vincendo molti Premi e Tornei, e creando sempre stupore e fascino nei propri giocatori. Ad oggi la produzione di Elish conta quattro manuali ed un romanzo. Elish continua ancora oggi ad essere un 'modo' di giocare sperimentale, creativo ed artistico. 

Sito: http://www.elish.it/