BackBackMenuCloseChiudiPlusPlusSearchUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB CorporationBcorp /* ULULE BRAND LOGOS */

MAGELLANO

Walk the line OST

A proposito del progetto

1 STRADA, 100 PILONI, 100 STREET ARTIST, 100 CANZONI, 1 COLONNA SONORA.

Questo è Walk the line OST, il nuovo disco dei MAGELLANO.

Nel 1965 Genova è stata tagliata in due da una strada sopraelevata. 6 chilometri per più di 80.000 mezzi ogni giorno, una strada molto discussa che divide la città vecchia dal suo porto, un'arteria di sfogo del traffico urbano che permette di passare in pochi minuti da un capo all'altro della città.

Al centro di mille polemiche, la Sopraelevata Aldo Moro, oggi attraverso il progetto Walk the line si prova a dare un'altro ruolo ai suoi piloni mastodontici, una posizione di bellezza e di arredo urbano. L'associazione PAGE sta lavorando per portare street artists da tutto il mondo a rendere i piloni delle opere d'arte uniche, un artista per trasformare un pilone, 100 piloni per 100 artisti.

E così Magellano ne scrive la colonna sonora, si unisce all'azione urbana, 100 piloni, 100 opere per 100 canzoni che andranno a legarsi all'opera ed alla poetica di ciascun artista e andranno ad esplorare le radici musicali del paese di appartenenza dell'artista in questione attraverso feat con musicisti locali e campionamento dei suoni tradizionali.

Walk the line OST è un disco in progress, la colonna sonora di una città, che verrà fuori e sarà presentato al pubblico via via che le opere saranno create, attraverso una piattaforma digitale in continuo aggiornamento su cui sarà possibile trovare le canzoni da scaricare, dei video di presentazione dei vari street artist e del loro lavoro ed altri contributi speciali.

Come ha manifestato sempre di più negli anni il fuoco di Magellano non è sul percorso discografico tradizionale ma sulla contaminazione a 360 gradi e Walk the line OST dal vivo sarà portato in giro con una serie di djset e spettacoli audio/video dove global beatz, hiphop, breakbeat, moombathon, trap e suoni meticci troveranno spazio e organicità assieme.

> COSA FA MAGELLANO E DOVE?

  • Produce una canzone per ogni opre d'arte, la sua colonna sonora, disponibile sulla piattaforma main ITunes Music e su tutti i digital store.
  • Produce un immagine grafica per ogni opera.
  • Produce una video scheda per ogni opere d'arte che si andrà a trovare sul canale youtube MagellanoTv.

A cosa serviranno i fondi ?

> RICHIESTA & AZIONI

La richiesta di partenza è di 2.000 euro.

La produzione del disco Walk the line OST non sarà a carico di questa operazione di crowdfunding, i Magellano chiedono fondi per portare da ogni parte del mondo l'arte pubblica a casa loro, in modo che possano ispirarsi loro per fare questa colonan sonora ma soprattutto in modo che gli occhi dei genovesi e dei viandanti si possano riempire di bellezza ogni volta che passano sotto questa strada. I soldi servono per pagare l'arte pubblica.

I primi 1.000 euro raggiunti oltre la cifra minima sarà realizzato nell'autunno del 2016 un nuovo pilone da uno street artist italiano con djset e block party per festeggiarne la conclusione.

I secondi 1.000 euro raggiunti   sarà realizzato un nuovo pilone da uno street artist straniero con djset e block party per festeggiarne la conclusione.

Successivamente ogni 1.000 euro raggiunti oltre la cifra minima
andranno a coprire spese per la promozione ed altri piloni.

A proposito del progettista

Magellano è un progetto che vede Pernazza (già con gli Ex-Otago e celebre coniglio del Chiambretti Night), FILOQ (cantante, dj e producer) e Drolle (visionario responsabile dell'immaginario visivo della band), uniti e in fuga, più o meno volontaria, dalle proprie altre esperienze artistiche, per liberarsi dai confini e paletti musicali circostanti e creare attorno ad un sound elettronico un percorso nuovo.

All'inizio dell'estate 2012 esce in radio il loro primo singolo ufficiale "Il Pasto di Varsavia" realizzato assieme a Tarick1, che ottiene ottimi consensi di critica e pubblico, circolando oltre che nel circuito delle radio indipendenti, anche su network come Radio Deejay e Radio 105 ed entrando in heavy rotation su Deejay Tv.


Contemporaneamente ai Magellano viene affidato da Sky Horror Channel il rifacimento di un tema della serie Twin Peaks per il rilancio dello storico telefilm in Italia, che loro trasformano in una claustrofobica ballata dubstep.

A dicembre 2012 esce per Garrincha Dischi l’album d’esordio “Tutti a spasso”, prodotto artisticamente da AleBavo degli LNRipley, ed accompagnato dall’omonimo singolo e video. Si moltiplicano i concerti ed i dj set ed esce sempre di più l’anima party della band. I Magellano collaborano con L’orso nel brano “James Van Der Beek” e rifanno “L’amore ai tempi dell’Ikea” per la versione deluxe del disco de Lo Stato Sociale.

L’estate 2013 vede Pernazza come presentatore cosmico del tour negli stadi di Lorenzo Jovanotti, mentre la band continua l’intensa attività live, lavora in studio alla produzione del nuovo disco e prepara alcuni remix per l’autunno tra cui quello del singolo dei Motel Connection. 

Il 2014 si apre con la pubblicazione del disco "Tutti a spasso. Tutti i remix", una raccolta di più di 20 remix realizzati da altrettanti producers e band italiane dei loro pezzi, regalato in edizione limitata dallo store danese Tiger.

Aprile 2014 esce sempre per Garrincha Dischi il nuovo album "Calci in culo",  sempre con la produzione artistica di AleBavo e con un moltitudine di featuring, tra cui: L’orso, Escobar, Raphael, Gun Quartet e molti altri.
Il disco inasprisce e carica ancora di più i toni musicali e testuali dei tre genovesi. Un disco che picchia duro, ideale sintesi dei live e delle esperienze fatte nelle consolle di tutta Italia. Dall'uscita del disco parte un lungo tour di più di 60 date che si chiude con l'apertura delle date de L'Italia peggiore tour dei loro soci di label Lo Stato Sociale e con l'uscita del singolo "Il terzo pezzo" assieme ai torinesi The Sweetlife Society che entra in rotazione su moltissime radio indie e diverse tv.

Il 2016 si apre con la ripresa dell'attività live e la volontà di pubblicare singoli slegati dalla logica album.
I Magellano danno il la a questo nuovo cammino con il brano Punk prima di noi che vede la partecipazione di Divi il frontman dei Ministri. 

Un brano super abrasivo e scuro, in cui Pernazza tira fuori il suo lato più HC, portato sui palchi negli anni passati con diverse formazioni, un ritorno alle origini con una sintesi di sound che resta in bilico tra la pacca digitale dell'elettronica più attuale ed lo sporco del roots punk.

> LINKS

Facebook

Instagram

Twitter

Tumblr

Soundcloud