BackBackMenuCloseChiudiPlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

Officine Gualandi

Dal garage alla bottega!

A proposito del progetto

Officine Gualandi è un laboratorio di ceramica e design indipendente di Roma.

I Gualandi sono Renato e Tania, un designer e una storica dell'arte, entrambi con la passione per la ceramica.    

Nel nostro laboratorio artigianale di Roma abbiamo dato vita, giorno per giorno, anno dopo anno, alla creazione di un piccolo brand indipendente che realizza design e accessori in ceramica.

Come abbiamo fatto?! Abbiamo combinato le tecniche di lavorazione tradizionale della ceramica all’uso di nuove tecnologie, come la stampante 3d o, ad esempio,le dacalcomanie per la decorazione.

Della ceramica ci piace tutto, la sua storia, le sue evoluzioni, la sua resistenza, le sue fragilità, i suoi colori lucenti. Soprattutto ci piace la sua applicazione nell'ambito del design e quindi, per la sua lavorazione, non modelliamo quasi mai a mano, o comunque molto poco, sfruttiamo gli stampi, che Renato costruisce in laboratorio.

Il design dei Gualandi può essere ovunque, dall'arredo alle lampade, dai gioielli ai giocattoli, l’importante secondo noi è avere uno stile coerente, sperimentare ed essere comunicativi. Quello che ci preme è invitare le persone ad accogliere nelle loro vite oggetti eleganti, raffinati, empatici e responsabili, in grado di portare benessere e che abbiano un buonumore intrinseco. Queste caratteristiche rendono i prodotti Gualandi sempre riconoscibili e originali!

Il 2019 per i Gualandi è iniziato come un anno di grandi rivoluzioni.

Abbiamo lanciato nuove linee di prodotti, affrontato una complessa e bellissima fase di rebranding e ora, dopo averlo a lungo desiderato, stiamo trasferendo il nostro laboratorio per renderlo finalmente accessibile al pubblico.

Questi cambiamenti erano doverosi in un percorso di crescita di Officine Gualandi. 

L'apertura al pubblico di un laboratorio di ceramica e design è una delle sfide più grandi che ci siamo prefissati.

Il nuovo laboratorio era indispensabile da un punto di vista produttivo, abbiamo bisogno di spazi più grandi e comodi per poter proseguire e incrementare la nostra produzione artigianale che vendiamo e continueremo a vendere online tramite marketplace internazaionali come Etsy.

La sfida che vogliamo lanciare è quella di continuare a produrre nel luogo in cui siamo nati, in una periferia romana, ripristinando e rinnovando l'idea di bottega. Il nuovo spazio ci permetterà di far vedere come nascono i nostri progetti, ci darà la possibilità di far toccare, a chi ne avesse voglia, la ceramica e, soprattutto, di continuare a creare il nostro design in ceramica.

Il nuovo laboratorio sarà uno spazio che ci somiglia, qui nel nostro quartiere di Roma, Monte Mario.

 

A cosa serviranno i fondi ?

I fondi serviranno a sostenerci in questo anno importante di rinnovamento, a supportarci nell’investimento che abbiamo affrontato. Il nuovo sito, il rebranding e il nuovo locale hanno richiesto enormi sforzi economici.

Come Gualandi crediamo in un percorso di crescita che si costruisce con il tempo, quindi senza sensazionalismi improvvisi, ma senza la paura di assumere dei rischi; non sarebbe giusto proporre agli altri qualcosa in cui, noi per primi, non crediamo o non siamo disposti a sostenere in prima persona. 

La storia dei Gualandi la costruiamo insieme, noi dando il massimo e voi supportando un laboratorio di autoproduzione nato nel garage di una periferia romana.

Cosa riceverete in cambio dai Gualandi? Tantissima gratitudine che trasformeremo rendendo esclusive le ricompense che abbiamo previsto. Saranno oggetti dedicati unicamente a voi, in esclusiva per questo crowfounding! Chi deciderà di supportarci in questa fase riceverà qualcosa di irripetibile, non replicabile! Se la storia dei Gualandi dovesse proseguire, come ci auguriamo, voi avrete acquistato dei pezzi importanti!

Quali sono questi progetti?!

Le due ricompense più importanti della campagna saranno costituite da una collana limited edition dei Gualandi e dal nostro primo modello di Salvabestiario, il salavadanaio/scultura con cui vogliamo celebrare l’unicità di ognuno di noi.

 

 

LE RICOMPENSE GUALANDI

La collana Candy Tris

Per l'estate 2019 abbiamo pensato ad accessori componibili che vi mostriamo per la prima volta: le collane TRIS 

La versione che troverete solo ed esclusivamente qui su Ulule l'abbiamo chiamata CandyTRIS. Come non pensare alle caramelle, ai gelati e al mare con questi colori pastello e i cordoni bicolore abbinati?

Si tratta di ben tre collane Gualandi in una, possono essere indossate singolarmente o insieme perché ognuna ha una lunghezza diversa. Il cavo a righe aggiunge una straordinaria allegria a questo accessorio colorato e fresco.

Come tutte le collane Gualandi, anche queste hanno la caratteristica di essere artigianali, leggere e assolutamente comode da indossare, nonostante le dimensioni bold degli elementi con cui sono costruite.

CandyTris Small è la versione più corta.
La collana è formata da due sfere piccole in ceramica color senape e rosa carnino. 

CandyTris Medium è la versione intermedia.
La collana ha tre sfere piccole in ceramica,rosa carnino, senape e celeste.

CandyTris Large è la versione più lunga.
In questo caso le due sfere sono di grandi dimensioni, celeste e blu pavone.

Le collane sono realizzate con cavo elettrico rivestito in tessuto azzurro e avio; montano tutte una chiusura a moschettone in ottone galvanizzato.

E' possibile scegliere, nelle ricompense, la collana media, come versione più piccola, oppure la versione completa composta dalle tre collane. Le collane arriveranno con il loro packaging personalizzato, pronte anche per essere regalate.

 

 

Bastiano, il primo Salvabestiario

 

 

Nel Medioevo i Bestiari erano libri particolari che descrivevano animali fra il reale e l'immaginario. Il loro scopo ultimo era trovare insegnamenti morali o religiosi attingendoli da simbologie naturali.

I Gualandi hanno creato i Salvabestiari che, con tutta la loro stranezza, sono portatori anch'essi di un messaggio prezioso. Di più. Per i Gualandi sono un vero e proprio avatar in ceramica. Proprio come noi, Bastiano ambisce ad assolvore la funzione per la quale è stato creato, quella di salvadanaio, unicamente con la forza della propria unicità, artigianalità e diversità!

 

I Salvabestiari sono un inno alla diversità, all’etereogenità, alla varietà, al disarmonico, alla mescolanza, al singolare, all’irripetibile, all’eccezionale, alla stranezza, all’eccentrico, allo stravagante, al difforme, alla fantasia e chi più ne ha più ne metta!

Sono nati per caso, quando Giovanni, il nostro bambino treenne, ci ha chiesto un salvadanaio. Siamo andati in laboratorio e abbiamo capito che, con la nostra ceramica, un maialino rosa proprio non si poteva fare, non veniva.

Quel giorno è nato il prototipo del primo Salvabestiario, abbiamo assistito alla gioia di Giovanni e abbiamo capito che ne avremmo voluto uno anche per noi!

Il primo Salvabestiario si chiama Bastiano e si può ordinare, in esclusiva, solo qui su Ulule.

 

La ricompensa con il prezzo più piccolo sarà una bag esclusiva in stoffa con una delle bellissime grafiche che ha realizzato Francesca Infantino in esclusiva per Officine Gualandi.

 

A proposito del progettista


Officine Gualandi è Renato Di Tommaso, designer, ceramista, pensatore 3d,ex-campione regionale a squadre di freccette e, in gran segreto, fumettista.  

Renato è diplomato in Disegno industriale, gestione e innovazione del prodotto. Come libero professionista ha collaborato con studi di architettura e ingegneria, occupandosi di progettazione, disegno 3d e rappresentazione grafica in render. Parallelamente ha coltivato nel tempo le proprie passioni e soprattutto le proprie abilità manuali. Da diciotto anni lavora la ceramica, attività iniziata per curiosità e interesse è diventata nel tempo una vera risorsa su cui investire. La padronanza tecnica acquisita e la versatilità del materiale hanno reso possibile la realizzazione in proprio di progetti di design.


Officine Gualandi è Tania Vetromile, storica dell’arte contemporanea, ex-ceramista, prestata al marketing, da sempre battitrice libera di tastiere, fin dai tempi della vecchia macchina da scrivere.

Ha lavorato per dieci anni nell’organizzazione di grandi mostre d’arte ed eventi, maturando una grande esperienza in comunicazione e organizzazione di eventi complessi. Da sempre ha il pallino per la scrittura, intesa come strumento d’espressione creativo. Durante l’attività lavorativa tale passione si è rivelata un’importante risorsa. Per Officine Gualandi si occupa di comunicazione, organizzazione ed è copywriter. Ha iniziato a lavorare la ceramica nel 1998 introducendo Renato alle meraviglie di questo materiale.
 

Share Seguici