BackBackMenuCloseChiusoPlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

Ripensare una città: omaggio a Gabriele Basilico

Da Mestre a Novara

A proposito del progetto

Sullo sfondo delle politiche urbanistiche di Novara e sui relativi potenziali di animazione visiva viene proposta la mostra di fotografie di Gabriele Basilico su Mestre e l’entroterra veneziano (rethinking Mestre) come “pietra di paragone” dell’immaginifico nella città “media” e/o della città “normale”. L’occasione è quella di partire dal progetto di Casa Bossi - Punto di rigenerazione urbana per la realizzazione di un nuovo atlante di visioni e idee per Novara.

La riflessione parte quindi dalla città media e dalla questione della sua rappresentatività urbana, specificando che si prende  spunto da una campagna fotografica di Basilico dedicata non ad una grande situazione emblematica come Berlino o Beirut, ma ad un sistema solo apparentemente “minore”, quello della terraferma veneziana, lì dove la città viene smarrendo i forti caratteri identitari del centro storico. Questo approccio ci aiuta a fare concretamente i conti con quello che è la città contemporanea (scattered city, sprawl, anonimia, città 'media', ecc).

In cosa consiste la mostra che vorremmo realizzare:

  • Gabriele Basilico, Sezioni del paesaggio italiano, da Venezia-Mestre a Treviso, 1996, 16 foto su alluminio, formato cm 36,50x50
  • Area video area video e/o slideshow: Marina Spada, Gabriele Basilico fotografo, 2004, documentario, 24 min.- Gabriele Basilico, Scattered City, 2005, video su dvd, 18.27 min.
  • Mestre, 2001, 15 foto su alluminio, formato cm 60x90, con cornici fatte a mano, colore grigio scuro. Sei foto a base orizzontale; 9 foto a base verticale;
  • Mestre, 2001, 12 foto su alluminio, formato cm 40x60, con cornici fatte a mano, colore grigio scuro. 3 foto a base verticale; 9 foto a base orizzontale;

Tutte le foto, non firmate, sono originali e in copia unica.

Quando

Inaugurazione: sabato 14 settembre 2013 ore 18.00

Casa Bossi via Pier Lombardo 4, Novara

Per quanto tempo sarà aperta la mostra

Dal 15 settembre al 13 ottobre 2013

Orari

Venerdì 16.00 – 18.30

Sabato e domenica 10.00 – 12.30 / 15.30 – 18.30

Ingresso a contributo libero

Sito  

Pagina Facebook: ripensarenovara

Sito Comitato d'Amore per Casa Bossi 

Gruppo Facebook 

A cosa serviranno i fondi ?

Il vostro contributo, anche minimo, è per noi prezioso perché serve per coprire le spese di assicurazione e trasporto delle opere di Gabriele Basilico oltre a quelle di allestimento della mostra. Inoltre servono anche soldi per l'illuminotecnica e le attività di promozione dell'esposizione fra cui soprattutto il catalogo. Una mostra di Basilico non può rimanere senza catalogo!!!

Il catalogo sarà pubblicato dopo la mostra nell'attesa di trovare i fondi necessari attraverso questa raccolta o tramite altri sponsors.

Aiutateci e partecipate al nostro progetto! Grazie! 

A proposito del progettista

Il curatore della mostra

Il curatore della mostra Omaggio a Gabriele Basilico: rethinking MESTRE è Riccardo Caldura, docente di Fenomenologia delle arti contemporanee all’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Alle ricerche e pubblicazioni iniziate nella metà degli anni ’80 di estetica e teoria delle arti, ha affiancato dal 1990 l’attività di curatore di mostre d’arte contemporanea, organizzando la sezione di arte contemporanea di “Attualità del neoclassico”, in occasione della riapertura del Museo Revoltella di Trieste. Dal 1995 ha curato diversi progetti per il Comune di Venezia, fra cui: “Un modo sottile – Arte italiana negli anni ‘90”; “Alberto Viani”; “TerraFerma”; “Citying – Pratiche creative del fare città”. Dal 2006 al 2010 ha svolto attività di curatore artistico alla Galleria Contemporaneo, curando  una trentina di mostre fra personali e collettive. Le attività sono proseguite nel biennio successivo a Forte Marghera, sempre nella terraferma veneziana, per il progetto Parco del Contemporaneo. E’ stato nominato curatore del padiglione nazionale dell’Albania per la 54. Esposizione Internazionale d’arte - la Biennale  di Venezia.

Il Comitato d'Amore per Casa Bossi

Casa Bossi è un edificio neoclassico commissionato nel 1857 all'architetto Alessandro Antonelli. La specificità di Casa Bossi, il suo essere "monumento assoluto", il fatto di rappresentare il modello perfetto dello stile (il neoclassicismo) e dell'epoca (l'"ottocento") che più di ogni altro hanno forgiato il carattere di Novara, sono stati tra gli elementi che hanno favorito la mobilitazione civica da cui è poi scaturito il Comitato d’Amore per Casa Bossi.

 foto di Franco Bordino

 foto di Franco Bordino

 foto di Sebastiano Scattolin

 foto di Sebastiano Scattolin

Casa Bossi è in stato di abbandono da circa 30 anni e, nonostante alcuni recenti interventi di manutenzione straordinaria e consolidamento statico, le sue condizioni sono sottoposte ad un progressivo e preoccupante aggravamento che, se ulteriormente protratto, può pregiudicarne l’integrità fisica, architettonica e stilistica.

Costituitosi nel 2010, il Comitato è attivo per promuovere la conoscenza, la conservazione, la valorizzazione e il recupero di “CASA BOSSI” di Novara il più bel palazzo civile della città e probabilmente il più bel palazzo neoclassico d’Italia, d’intesa con l’Amministrazione Comunale che ne è proprietaria. L’ipotesi di trasformazione di CASA BOSSI promossa dal Comitato consiste in un CENTRO CULTURALE URBANO (CCU) articolato in un originale mix funzionale del sistema culturale locale: quella di attrattore e quella di attivatore, sorta di «laboratorio di ricerca e sviluppo», che intende elaborare e rendere accessibili tutte le declinazioni più interessanti ed innovative dell'universo simbolico della cultura contemporanea. Un CENTRO CULTURALE URBANO caratterizzato, specie in fase inziale come Punto di rigenerazione urbana e che aspiri a diventare per successive stratificazioni semantiche e processuali uno nuovo contenitore di alto valore simbolico ed emozionale riconducibile a Spazio di esplorazioni del contemporaneo. 

In collaborazione con:

Assessorato alle attività culturali di Venezia 

Centro Culturale Candiani 

Galleria Contemporaneo - associazione culturale 

Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori delle provincie di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola 

Società fotografica novarese 

Enne3 - Incubatore di impresa novarese 

Nell'ambito di:

novarArchitettura 2.0.13 

Ri-costruzione 2013 - Comitato d'Amore per Casa Bossi 

Fondazione della Comunità del Novarese onlus 

Con il supporto di:

ATL - Agenzia di Accoglienza e Promozione Turistica Locale Provincia di Novara 

Comune di Novara 

Comitato d'Amore per Casa Bossi