Attenzione, il nostro sito rischia di non funzionare correttamente con il vostro navigatore.
Vi raccomandiamo di metterlo a giorno se possibile.

Metti a giorno il navigatore
Non voglio o non posso mettere a giorno il navigatore
BackBackMenuCloseChiudiPlusPlusSearchUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB CorporationBcorp /* ULULE BRAND LOGOS */

Radar Festival 2015

Quinta edizione!

A proposito del progetto

Radar Festival è un progetto che nasce nel 2011 con l’intento di dare a Padova, città da sempre popolata da giovani e studenti, un suo festival di respiro internazionale.
Per i primi tre anni di vita, si è articolato nella forma di rassegna lunga (un mese intero nel 2011 e nel 2013, dieci giorni nel 2012), nascendo nel contesto storico e monumentale del Bastione Alicorno per poi spostarsi nella sua location definitiva, il Parco delle Mura, zona tristemente nota per lo spaccio e la desolazione, che Radar ha saputo ripulire, rivitalizzare e riconsegnare in mano alla città nel corso degli anni.

Già dalla prima edizione, Radar ha saputo portare in città nomi di spicco del panorama internazionale, come Washed Out (2011), Daughter (2013) e Neutral Milk Hotel (2014, in una emozionantissima e piovosa preview night all’interno del parco dell’ex Macello di Padova).

Dopo tre anni di crescita, soddisfazioni ed un numero sempre maggiore di affezionati al progetto, nel luglio 2014 abbiamo nuovamente fatto il festival, con un impianto nuovo, più grande e più ambizioso: quattro giorni concentratissimi di concerti, con artisti come Mount Kimbie, Calexico e Lali Puna, più un primo giorno anticipatore con la prima ed unica data italiana degli Slowdive, storica formazione shoegaze degli anni 90. Radar 2014, sulla scia dei principali festival internazionali ed europei come l’ormai famosissimo Primavera Sound, ha avuto un grandissimo riscontro mediatico e di pubblico, in Italia e all’estero, rivelandosi una risorsa molto preziosa -forse la più preziosa- per il profilo della città

Ci sono state però alcune incomprensioni con l'Amministrazione Comunale, e anche le condizioni naturali non si sono rivelate dalla parte del festival: il 26 luglio, ultimo giorno, un violento nubifragio ha colpito la città, rendendo totalmente inagibili le strutture del festival; molti dei concerti di quella giornata sono stati annullati (e ancora ringraziamo le band che non hanno potuto suonare per la comprensione e la disponibilità mostrate!), mentre i live principali sono stati recuperati all’interno dell’adiacente circolo ARCI Mame, che ci ha gentilmente ospitati.

Queste svariate incombenze hanno portato purtroppo a delle ingenti perdite economiche per tutta l’organizzazione, rese ancora più acute dalla nostra ferrea volontà di offrire oltre 40 spettacoli tra concerti e dj-set ad un prezzo più che popolare (15 € per giornata, con due eccezioni da 25 €). Dopo anni in cui abbiamo continuato a credere nell’utilità di questo progetto, su tutto ci sembrava giusto caricare, fuorché sull’accessibilità dei prezzi per il pubblico. 

Nonostante questo,Radar Festival ci sarà anche nel 2015 e sarà ancora più grande. Tornate sui nostri canali tra pochissimi giorni per scoprire le prime novità!

A cosa serviranno i fondi ?

I fondi qui raccolti andranno a finanziare le spese di produzione ed organizzazione del festival, macchina che solo quest’anno ha dato lavoro a 30 persone circa, in modo tale da poter coprire serenamente tutti quei numerosi costi che non riguardano la spesa artistica ma che la messa in piedi di un festival inevitabilmente comporta.

A proposito del progettista

Seguiteci ora su Facebook!

HANNO DETTO DI NOI :

Soundwall.it - Un festival che guarda lontano 

SentireAscoltareRadar Festival 2014 - Slowdive, Brothers In Law,Soviet Soviet, Be Forest

L'indipendente.it Cos’è successo al Radar Festival

Contattateci via [email protected]


VIDEO:

2014 
Radar 2014 -  #bethenightmeister
Radar 2014 - Teaser video

2013
Radar 2013 - Video promozionale

2012
Radar 2012 - Preview night
Radar 2012 - Video promozionale

2011
Yuck - get away