BackBackMenuCloseChiusoPlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

Stefano Bernardi, da Verona a Salisburgo

Messa a Cinque Voci di Stefano Bernardi

A proposito del progetto

Ensemble Cantimbanco

in Sala Maffeiana a Verona

ensemble di strumenti antichi

In occasione del 45esimo anniversario del gemellaggio tra Verona e Salisburgo porteremo la musica del veronese Stefano Bernardi ( 1580-1636) a Salisburgo e precisamente nel Duomo il 9 Dicembre 2018. Il progetto è economicamente impegnativo, saremo tanti: un coro di ca. 30  studenti universitari, il Direttore, 8 Cantanti e  8 Strumentisti con strumenti antichi. Il progetto prevede anche un concerto di presentazione che si terrà nel Duomo di Verona la sera del 2 Dicembre 2018. Abbiamo bisogno del contributo economico di tutte le persone che ritengono importante sostenere queste iniziative. Aiutaci a realizzare il nostro progetto contribuendo economicamente. Saremo felici di vederti al concerto e magari di riservarti un posto, anche in prima fila.

Ensemble Cantimbanco

 

 

A cosa serviranno i fondi ?

Duomo di Verona

  • Spese di Viaggio con autobus (Verona-Salisburgo-Verona) € 3380
  • Spese di vitto e alloggio due notti (pernottamento in ostello in mezza pensione presso Junge Hotels Eduard Heinrich Haus) € 4430
  • Rimborso spese forfettario per i musicisti per le prove e  i concerti di Verona e Salisburgo € 4800
  • riprese audio /video e pubblicità € 600
  • Tot. € 13.210

Duomo di Salisburgo

A proposito del progettista

       Coro Universitario di Verona

                               Il gruppo studentesco “Coro Università di Verona” è stato fondato nel 2001 su iniziativa del Maestro Giovanni Petterlini, grazie all'interessamento del Magnifico Rettore Prof. Elio Mosele, alla collaborazione del Prof. Gian Paolo Marchi, dell'ESU, del Consiglio Studenti e al prezioso contributo dell'Università degli studi di Verona. In continuità con le finalità proposte fin dalla sua creazione, il gruppo si impegna a offrire a tutti gli appassionati di canto corale che fanno parte del mondo universitario veronese, la possibilità di riunirsi e di portare avanti assieme in modo proficuo la propria inclinazione musicale. Il repertorio del coro si arricchisce di continuo in più direzioni: musica antica, rinascimentale, barocca, classica, pop, contemporanea. Il gruppo promuove un'intensa attività concertistica, partecipa a diversi eventi e festival musicali su tutto il territorio nazionale, organizza il festival nazionale di Cori Universitari “Sing!”. Nel 2017 il Coro ha partecipato ad un gemellaggio con il Kammerchor Schwabmuenchen (Germania) e per il 2018 è stato invitato a Salisburgo per i festeggiamenti del 45esimo anniversario del gemellaggio con Verona.  Ogni anno il coro prende parte all’apertura ufficiale dell'Anno Accademico dell’Università di Verona.


Cantimbanco

“Ensemble Cantimbanco” è una formazione di cantanti e strumentisti specializzati in musica antica. L’ensemble ha frequentato nel 2001/2002 un corso di interpretazione madrigalistica tenuto da Alan Curtis a Bazzano (Modena) e si esibisce regolarmente in diverse stagioni concertistiche. Nel 2005 inizia il progetto “Stefano Bernardi e la musica barocca a Verona”; trascrive e pubblica l’edizione critica per la LIM dei “Concerti Academici con varia sorte di Sinfonie a sei voci-1618 di S.Bernardi” e nel 2008 registra e pubblica per l’Accademia Filarmonica di Verona il CD per la casa discografica Tactus. Nel 2008 in occasione dell’anniversario del 5° centenario di Andrea Palladio (1508-2008), propone un progetto di ricerca, trascrizione ed esecuzione dal titolo “ Suavi melodie e musica sacra nelle architetture Palladiane” con concerti multimediali della Messa a sei voci "Quando lieta sperai" (1572) di Andrea Gabrieli (Venezia ca1510 o ca 1533-1585). Nel 2009 e 2010 collabora con l’attore veronese Roberto Puliero allo spettacolo teatrale, replicato in numerosi luoghi storici, dal titolo “Il Palio di Verona”. Nel 2012 inizia un progetto di collaborazione con “Dimostrazioni Armoniche” con la riscoperta della Messa di S. Bernardi “Il bianco e dolce cigno”. Nello stesso anno pubblica per la LIM l’edizione critica dei “ Mottetti in Cantilena”di Stefano Bernardi registrandoli in CD per Tactus. 

Ascolta alcuni brani: https://www.youtube.com/watch?v=1ao1zVBvWxk

https://www.youtube.com/watch?v=cHseswEBMug  ;   https://www.youtube.com/watch?v=Ku0oU8biAo4

Dimostrazioni Armoniche

“Dimostrazioni Armoniche” è nata nel 2010 come associazione musicale senza scopo di lucro che nasce con l’ambizione di andare a colmare il divario esistente tra il pubblico di oggi e la musica del passato, per uscire dalla ristretta logica della “musica per intenditori” nelle sale da concerto.  A questo scopo l'associazione ha intessuto rapporti con le istituzioni culturali in senso più vasto come le scuole del territorio, l’Università, il Conservatorio, gruppi corali e orchestrali, accademie di musica attraverso concerti, interventi didattici, conferenze, pubblicazioni. Con la Diocesi di Verona si è aperta una fruttuosa collaborazione attraverso concerti spirituali ad ingresso libero nelle chiese, musica d’arte nella liturgia, concerti di beneficenza. Dalla sua fondazione l’associazione promuove la riscoperta della musica antica di area veneta e veronese con l’ensemble di musica rinascimentale e barocca “Vago Concento”: attraverso un percorso di studio e valorizzazione delle fonti antiche si vuole recuperare il passato musicale della città e della nostra regione, a partire da autori veronesi poco eseguiti ma di grandissimo spessore: Bonzanino, Ruffo, Asola, Bernardi. Nell’ambito di questo progetto ricordiamo la ricostruzione e registrazione dell’ antico Inno a doppio coro dell’Accademia Filarmonica di Verona, composto nella seconda metà del ‘500 da A. Bonzanino, dal titolo: “Chi non conosce Amore”, ascoltabile sulla home-page: www.accademiafilarmonica.org